Sharing

rangizzz/Shutterstock

Un disturbo legato al gioco, a volte indicato come “dipendenza da videogiochi”, è un modello di comportamento di gioco – che coinvolge il gioco online o i videogiochi offline – che è difficile da controllare e che continua senza sosta nonostante le gravi conseguenze negative in altre aree della vita del giocatore.

Il dibattito sulla dipendenza da videogiochi

Gli esperti da molto discutono se il gioco gravemente problematico costituisca davvero una “dipendenza” nello stesso senso delle dipendenze da droga e alcol. Ma il comportamento di gioco disordinato ha recentemente ricevuto un riconoscimento ufficiale come condizione di salute mentale da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), che ha incluso il “disturbo da gioco” nell’undicesima edizione della sua Classificazione Internazionale delle Malattie (ICD-11). Secondo questa guida, il disturbo da gioco è caratterizzato da un “controllo alterato” sul gioco, che lo porta a prendere la priorità su altri interessi e attività. Il comportamento di gioco persiste anche se causa una “compromissione significativa” in aree come le relazioni personali, la scuola o il lavoro.

Mentre il disturbo da gioco non è ufficialmente incluso nel Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, ampiamente utilizzato per le diagnosi di salute comportamentale negli Stati Uniti, l’ultima versione del manuale – il DSM-5 – fa riferimento al disturbo da gioco su Internet come una condizione per ulteriori studi.

Tra i criteri provvisori per tale disturbo ci sono sintomi di astinenza, come irritabilità o tristezza, quando il gioco su Internet cessa; tolleranza, o un crescente bisogno di gioco; inganno sulla quantità del proprio gioco; e tentativi falliti di controllare il proprio gioco.

Quali sono le critiche al disturbo da gioco?

Gli esperti sono critici sulla creazione di una diagnosi di disturbo da gioco per diverse ragioni. Uno è la paura di patologizzare il normale comportamento umano, che i fornitori di trattamento potrebbero potenzialmente sfruttare a scopo di lucro; alcuni sostengono che i sintomi proposti per il disturbo da gioco su Internet possono riflettere la passione per un hobby piuttosto che una condizione clinica.

Alcuni sostengono che non ci sono abbastanza prove convincenti per una dipendenza da gioco e i suoi criteri di distinzione. Una dipendenza può riflettere condizioni psicologiche sottostanti che i giocatori problematici hanno probabilmente, suggerendo che il disturbo da gioco non è una condizione discreta.

Il disturbo da gioco è la stessa cosa di una dipendenza da gioco?

Colloquialmente, la gente tende ad usare il disturbo da gioco e la dipendenza da gioco in modo intercambiabile. Ma alcuni ricercatori ritengono che i criteri e il linguaggio utilizzati per diagnosticare il disturbo di gioco non catturano completamente la natura della dipendenza.

Il gioco online e offline può avere benefici sociali e ricreativi, e la maggior parte delle persone che ci giocano non mostrano un uso clinicamente problematico. Il tipo di comportamento di gioco che preoccupa gli esperti di salute mentale comporta un’abitudine prolungata o ricorrente che viene a scapito del funzionamento di una persona al di fuori dei giochi e che può danneggiare le relazioni strette o interferire con il perseguimento di obiettivi educativi o di carriera.

Un impegno appassionato con i giochi o anche un periodo prolungato di gioco intenso non indica un disturbo o una dipendenza se non distrugge la vita di una persona. L’ICD-11 consiglia che il gioco difficile da controllare che affolla altri aspetti della vita dovrebbe essere tipicamente evidente per un anno o più per fare una diagnosi.

Poiché i disturbi da gioco sono definiti e misurati in modi diversi, le stime della loro prevalenza variano ampiamente. I rappresentanti dell’OMS, che ha stabilito il disturbo da gioco come diagnosi, hanno sottolineato che coloro che potrebbero essere classificati come aventi questo disturbo costituiscono una piccola parte dei giocatori in generale. Secondo il DSM-5, il gioco disordinato su Internet sembra apparire maggiormente tra gli adolescenti maschi.

Quali sono i segni della dipendenza da videogiochi?

Secondo la diagnosi di disturbo da gioco nell’ICD-11, i segni includono:

  • L’incapacità di controllare il gioco, come non essere in grado di fermarsi.
  • Dare priorità al gioco rispetto ad altri interessi e attività.
  • Continuare a giocare nonostante le conseguenze negative, come la perdita del lavoro.

Secondo i criteri proposti dal DSM-5 per un potenziale disturbo di gioco su Internet, i segni includono:

  • Preoccupazione per il gioco.
  • Sintomi di astinenza quando non si può giocare ai videogiochi, come irritabilità o ansia.
  • Tolleranza nel tempo – necessità di giocare di più o più potenti giochi.
  • Incapacità di controllare il gioco.
  • Perdita di interesse in altre attività.
  • Gioco eccessivo nonostante le conseguenze negative a livello personale o professionale.
  • Inganno sulle abitudini di gioco.
  • Gioco per sfuggire alle emozioni negative.
  • Mettere in pericolo o perdere una relazione, un lavoro o altre opportunità a causa del gioco.

Call Now Button