Sharing

I meccanismi di difesa sono strategie psicologiche che vengono utilizzate inconsciamente per proteggere una persona dall’ansia derivante da pensieri o sentimenti inaccettabili.

Perché abbiamo bisogno delle difese dell’Io?

Usiamo meccanismi di difesa per proteggerci da sentimenti di ansia o colpa, che sorgono perché ci sentiamo minacciati o perché il nostro Es o Super-io diventa troppo esigente.

I meccanismi di difesa operano a livello inconscio e aiutano a scongiurare sentimenti spiacevoli (cioè ansia) oa far sentire meglio le cose buone per l’individuo.

I meccanismi di difesa dell’ego sono naturali e normali. Quando diventano sproporzionate (cioè usate con frequenza), si sviluppano nevrosi, come stati d’ansia, fobie, ossessioni o isteria.

Di seguito sono riportati alcuni meccanismi di difesa comuni: Esistono numerosi meccanismi di difesa; le principali sono riassunte di seguito.

  Ecco alcuni meccanismi di difesa comuni:

  1. Rifiuto
  2. Repressione
  3. Proiezione
  4. Dislocamento
  5. Regressione
  6. Sublimazione
  7. Razionalizzazione
  8. Formazione di reazione
  9. Identificazione con l’aggressore

1. Negazione

La negazione è un meccanismo di difesa proposto da Anna Freud che implica il rifiuto di accettare la realtà, bloccando così la consapevolezza degli eventi esterni.

Se una situazione è semplicemente troppo da gestire, la persona può rispondere rifiutandosi di percepirla o negando che esista.

Come puoi immaginare, questa è una difesa primitiva e pericolosa: nessuno ignora la realtà e la fa franca a lungo! Può funzionare da solo o, più comunemente, in combinazione con altri meccanismi più sottili che lo supportano.

Qual è un esempio di negazione?

Molte persone usano la negazione nella loro vita quotidiana per evitare di affrontare sentimenti dolorosi o aree della loro vita che non desiderano ammettere.

Ad esempio, un marito può rifiutarsi di riconoscere i segni evidenti dell’infedeltà della moglie. Uno studente può rifiutarsi di riconoscere la propria evidente mancanza di preparazione per un esame!

2. Repressione

La repressione è un meccanismo di difesa inconscio impiegato dall’Io per impedire che pensieri disturbanti o minacciosi diventino coscienti. 

I pensieri che sono spesso repressi sono quelli che risulterebbero in sensi di colpa dal Super-io.

Questa non è una difesa molto efficace a lungo termine poiché implica la forzatura di desideri, idee o ricordi disturbanti nell’inconscio, dove, sebbene nascosti, creeranno ansia.

I ricordi repressi possono apparire attraverso mezzi subconsci e in forme alterate, come sogni o lapsus (“lapsus freudiana”).

Qual è un esempio di repressione?

Ad esempio, nel complesso edipico , i pensieri aggressivi sui genitori dello stesso sesso vengono repressi e spinti nell’inconscio.

3. Proiezione

La proiezione è un meccanismo di difesa psicologica proposto da Anna Freud in cui un individuo attribuisce pensieri, sentimenti e motivazioni indesiderate a un’altra persona.

Qual è un esempio di proiezione?

I pensieri più comunemente proiettati su un altro sono quelli che causerebbero sensi di colpa come fantasie o pensieri aggressivi e sessuali. 

Ad esempio, potresti odiare qualcuno, ma il tuo Super-io ti dice che tale odio è inaccettabile. Puoi “risolvere” il problema credendo che ti odino.

4. Spostamento

Lo spostamento è il reindirizzamento di un impulso (solitamente aggressività) su un bersaglio sostitutivo impotente. Il bersaglio può essere una persona o un oggetto che può fungere da sostituto simbolico.

Lo spostamento si verifica quando l’Es vuole fare qualcosa che il Super ego non consente. L’Ego trova così un altro modo per liberare l’energia psichica dell’Es. Quindi c’è un trasferimento di energia da un investimento oggettuale rimosso a un oggetto più accettabile.

Qual è un esempio di spostamento?

Qualcuno che si sente a disagio con il proprio desiderio sessuale per una persona reale può sostituire un feticcio. 

Qualcuno che è frustrato dai suoi superiori può tornare a casa e prendere a calci il cane, picchiare un membro della famiglia o impegnarsi in ustioni incrociate.

5. Regressione

La regressione è un meccanismo di difesa proposto da Anna Freud in base al quale l’Io ritorna a uno stadio precedente di sviluppo, solitamente in risposta a situazioni di stress.

La regressione funziona come una forma di ritiro, consentendo a una persona di tornare psicologicamente indietro nel tempo a un periodo in cui la persona si sentiva più sicura.

Qual è un esempio di regressione?

Quando siamo turbati o spaventati, i nostri comportamenti spesso diventano più infantili o primitivi. 

Un bambino può iniziare di nuovo a succhiarsi il pollice o bagnare il letto quando ha bisogno di trascorrere un po ‘di tempo in ospedale. Gli adolescenti possono ridacchiare in modo incontrollabile quando vengono introdotti in una situazione sociale che coinvolge il sesso opposto.

6. Sublimazione

La sublimazione è simile allo spostamento, ma si verifica quando riusciamo a spostare le nostre emozioni inaccettabili in comportamenti costruttivi e socialmente accettabili, piuttosto che attività distruttive. La sublimazione è uno dei meccanismi di difesa originali di Anna Freud.

La sublimazione per Freud era la pietra angolare della vita civile, poiché le arti e la scienza sono tutte sessualità sublimata. (NB. Questo è un concetto carico di valore, basato sulle aspirazioni di una società europea alla fine del 1800).

Qual è un esempio di sublimazione?

Molti grandi artisti e musicisti hanno avuto vite infelici e hanno usato l’arte della musica per esprimersi. Lo sport è un altro esempio di come mettere le nostre emozioni (ad esempio l’aggressività) in qualcosa di costruttivo.

Ad esempio, la fissazione nella fase orale dello sviluppo può in seguito portare alla ricerca del piacere orale da adulto succhiandosi il pollice, la penna o la sigaretta. Inoltre, la fissazione durante la fase anale può indurre una persona a sublimare il proprio desiderio di manipolare le feci con il piacere della ceramica.

7. Razionalizzazione

La razionalizzazione è un meccanismo di difesa proposto da Anna Freud che comporta una distorsione cognitiva dei “fatti” per rendere meno minaccioso un evento o un impulso. Lo facciamo abbastanza spesso a un livello abbastanza consapevole quando ci forniamo delle scuse. 

Ma per molte persone, con un ego sensibile, trovare scuse è così facile che non ne sono mai veramente consapevoli. In altre parole, molti di noi sono abbastanza preparati a credere alle nostre bugie.

Qual è un esempio di razionalizzazione?

Quando una persona trova una situazione difficile da accettare, troverà una ragione logica per cui è accaduta. Ad esempio, una persona può spiegare un disastro naturale come “volontà di Dio”.

Call Now Button