fbpx

L’anoressia nervosa è caratterizzata da un peso corporeo anormalmente basso, intensa paura di aumentare di peso e percezione distorta del peso corporeo e della forma. Il disturbo è stato riconosciuto per centinaia di anni in diverse culture . Tuttavia, il termine “anoressia” è un termine improprio perché i pazienti spesso mantengono l’appetito .
Questo argomento esamina le caratteristiche cliniche, la psicopatologia e la comorbidità, il decorso della malattia, la valutazione, la diagnosi e la diagnosi differenziale dell’anoressia nervosa. L’epidemiologia, le potenziali complicanze mediche, la valutazione per rilevare complicazioni mediche e il trattamento dell’anoressia nervosa sono discussi separatamente, così come la sindrome da rialimentazione come complicanza del trattamento.

CARATTERISTICHE CLINICHE

Caratteristiche principali — Le caratteristiche cliniche essenziali dell’anoressia nervosa sono :

●Restrizione persistente dell’assunzione di energia che porta a un peso corporeo anormalmente basso

●Paura intensa di ingrassare o ingrassare, o comportamento persistente che impedisce l’aumento di peso

●Percezione distorta e/o importanza del peso corporeo e della forma

Caratteristiche associate — L’anoressia nervosa è associata ad altri segni e sintomi psicologici e comportamentali, tra cui:

●Incessante ricerca della magrezza

●Preoccupazione ossessiva per il cibo (p. es., raccogliere ricette o accumulare cibo)

●Paura di certi cibi

●Repertorio ristretto di cibi

●Preferenza per cibi a basso contenuto calorico (bassa densità energetica)

●Sovrastima del numero di calorie consumate

●Uso eccessivo di condimenti e/o prodotti zuccherati artificialmente

●Rituali legati al cibo (p. es., tagliare il cibo in piccoli pezzi o rifiutarsi di mescolare diversi tipi o colori di cibo nel piatto)

●Preoccupazioni per mangiare in pubblico

●Ritiro sociale

●Rituali legati all’esercizio (p. es., camminare o correre per una determinata distanza ogni giorno; nuotare per un determinato numero di vasche in una piscina)

●Irrequietezza o iperattività

●Conoscenza limitata o negazione delle caratteristiche cliniche principali

●Resistenza al trattamento e aumento di peso

●Espressione inibita e disregolazione delle emozioni

●Sentimenti di inefficacia

●Dormire male

●Bassa libido

●Disforia (p. es., umore depresso o ansioso)

●Pensiero inflessibile

●Perfezionismo

●Necessità di controllare il proprio ambiente

●Rigidità comportamentale (p. es., acquisto di cibo solo in determinati negozi o da determinati venditori, incapacità di adattarsi a cambiamenti di programma o ambiente)

COMORBIDITÀ

Disturbi mentali — La comorbidità psichiatrica è comune tra i pazienti con anoressia nervosa . Tuttavia, molti disturbi concomitanti sono secondari al disturbo alimentare e si risolvono con il ripristino del peso . Ciò è particolarmente vero per la comorbidità della depressione maggiore, che è frequente ma raramente accompagnata da malinconia o quadri psicotici. Pertanto, il trattamento dovrebbe inizialmente concentrarsi sull’anoressia nervosa . Dopo la remissione, il paziente deve essere rivalutato per eventuali comorbidità che richiedono un trattamento. Un grave disturbo da uso di sostanze è l’unica eccezione, a cui dovrebbe essere data la priorità per gestire i fenomeni di astinenza .

Sebbene il tasso specifico di comorbidità differisca tra le indagini epidemiologiche e gli studi in ambito clinico, vi è accordo generale sul fatto che i pazienti con anoressia nervosa spesso soffrano di:

●Disturbi d’ansia

●Disturbo ossessivo compulsivo

●Disturbo di dismorfismo corporeo

●Disturbo post traumatico da stress

●Disturbi depressivi

●Disturbi da uso di sostanze

●Disturbi dirompenti, del controllo degli impulsi e della condotta

I pazienti con anoressia nervosa possono anche avere tratti di comorbidità che non sono abbastanza gravi da soddisfare i criteri per un disturbo di personalità, ma che tuttavia causano angoscia e compromettono il funzionamento :

●Perfezionismo: perseguire standard irrealisticamente elevati nonostante il verificarsi di conseguenze negative

●Compulsività: insistere su ordine, simmetria, esattezza e controllo

●Narcisismo: brama di ammirazione e convalida esterna da parte degli altri; eccessiva preoccupazione per l’aspetto fisico

Sharing
Call Now Button