Come affrontare i momenti critici della nostra vita

Capita a tutti di avere dei giorni “no”, ma quando pensi che siano troppi, è forse perchè stai vivendo un malessere che magari anche tu stesso/a fatichi a riconoscere. Quello che vorrei fare per te è innanzitutto renderti consapevole di ciò che ti disturba fornendoti gli strumenti adatti a tale scopo e, soprattutto, aiutarti a trovare le migliori strategie per affrontare al meglio i tuoi disagi.

Vorrei portarti ad una maggiore conoscenza di te stesso/a e di come funzionino i tuoi meccanismi mentali, in modo tale che imparerai a leggere nel modo adeguato i contenuti delle tue percezioni, dei tuoi pensieri e delle tue emozioni con la corretta interpretazione. Ti aiuterò, quindi, a fare emergere le tue risorse e i tuoi punti di forza dando voce al tuo desiderio di benessere.

Il mio obiettivo è quello di sciogliere le problematiche che ti avviliscono, concentrandomi sui cosiddetti ” tasti dolenti ” che ti creano difficoltà e melessere secondo una metodica concreta e improntata ad una risoluzione reale dei problemi. Il mio orientamento mi porta ad occuparmi della globalità della persona, lavorando sull’interazione tra emozioni, comportamento e pensieri.

Intervento clinico con adulti

All’interno dell’intervento clinico che interessa soggetti adulti viene utilizzato un Modello Psicodinamico del funzionamento mentale  (si rimanda al link per ulteriori informazioni).

La terapia del paziente adulto prevede una prima valutazione diagnostica (primi 2 colloqui), una restituzione accurata del corollario di sintomi evidenziati, nonchè una eventuale presa in carico per una psicoterapia.

Il lavoro terapeutico è teso alla risoluzione di molteplici problematiche psicologiche, che possono fare comparsa in una qualsiasi fase della vita come, ad esempio:

Stati di ansia, stress, attacchi di panico, disturbi del comportamento alimentare, dipendenze, stati depressivi, problematiche sessuali, disturbi di personalità.

Presa in carico dell’adolescente

Mi occupo, oltreché di adulti, anche di problematiche evolutive di adolescenti e giovani adulti di età compresa fra i 13 e i 25 anni.

La prima fase della consultazione si sviluppa nell’arco di due/tre settimane e coinvolge l’intervento di collaboratori del mio studio esperti nella consultazione psicologica con padri e madri di adolescenti in crisi.

Utilizzo frequentemente le risorse della psicodiagnostica testale gestita da colleghi specializzati in questo settore.
Utilizzo un modello di ascolto e di intervento che fa riferimento al modello delle psicoterapia evolutiva ispirata dalla teoria psicoanalitica.
Intervengo nei casi in cui la crisi dell’adolescente si esprime attraverso attacchi al corpo o ai ruoli di studente, di figlio, di soggetto sociale:

– crisi scolastiche
– anomalie della condotta alimentare
– elevata conflittualità con la famiglia
– anomalie della condotta sociale
– prevalenza di sentimenti depressivi o di noia narcisistica.

La metodologia della consultazione prevede il coinvolgimento del padre e della madre ed ha il seguente sviluppo: – un colloquio di accoglienza con ambedue i genitori e l’adolescente, se maggiorenne.

In alcuni casi risulta necessario un prolungato intervento di psicoterapia individuale dell’adolescente e di un sostegno al ruolo di madre e di padre.

Inviaci email