Il trattamento di persone adulte si sviluppa attraverso una serie di colloqui inziali (almeno 4) nei quali si vengono a creare le condizioni per porre una diagnosi psicologica.

Come psicoterapeuta, con una formazione dinamico-evolutiva, sono solita dare un giusto peso alla cura e all’analisi di molteplici quadri di sofferenza tipici dell’età adulta. In questo senso opero nella direzione di costruire un “ponte” tra le fasi più critiche dell’arco di vita (infanzia, pre adolescenza e adolescenza) e la fase prettamente adulta. Tutto ciò col sostegno di una formazione teorica solida.

Quindi l’approccio cui faccio riferimento è quello psicodinamico, che considera la persona nella sua totalità, ovvero sia dal lato della sua soggettività interna (con un grado variabile di consapevolezza), sia nelle sue diverse possibilità e capacità di adattamento al proprio ambiente di vita.

Questo è pertanto l’approccio con cui di norma vengono affrontate le principali problematiche psicologiche, dai disagi relazionali ai disturbi d’ansia, dell’umore, di personalità o alimentari e con coloro che desiderano intraprendere un percorso di conoscenza di sé più profondo.
Le indicazioni terapeutiche, che possono essere a breve o a lungo termine, vengono date a seguito del/dei colloqui iniziali. I colloqui possono essere effettuati anche in lingua inglese e spagnola.

I trattamenti psicoterapici non hanno una durata standard e soprattutto preventivabile a inzio trattamento. Sappiamo dunque da dove partiamo, ma abbiamo poche coordinate certe che ci indichino dove arriveremo.
gg-71080322

PRINCIPALI DISAGI AFFRONTATI:

  • Difficoltà relazionali

  • Bassa autostima

  • Aiuto nel superamento di lutti e traumi

  • Dubbi e difficoltà riguardanti orientamento sessuale

  • Attacchi di Panico

  • Cefalee

  • Dusturbi del sonno

  • Disturbi di Personalità