Ad oggi un consistente numero di persone soffre di disturbi fobici e, spesse volte, non sa di soffrirne. Quando parliamo di fobie ci riferiamo a tutta quella area legata ai Disturbi d’Ansia. La fobia non è altro che una paura immotivata che attanaglia l’io della persona costringendo quest’ultimo a vivere una condizione penosa legata ad un disagio esistenziale significativo.

Le condizioni in cui l’ansia si manifesta possono essere molteplici: ci può essere un’ansia definita anticipatoria, un’ansia estrema che sfocia in un attacco di panico. I correlati neurofisiologici ai disturbi d’ansia si evidenziano nel momento in cui ci troviamo di fronte ad un soggetto con caratteristiche fobico-ansiose. Tra le caratteristiche neurofisiologiche abbiamo: meccanismi di agitazione estrema, aumento della funzione cardiaca, sudorazione eccessiva, senso di soffocamento, ecc….

Come si curano le Fobie?

Nelle famiglie dei soggetti che soffrono di ansia di grado elevato ci è quasi sempre la presenza di un familiare di primo o di secondo grado che ne è a sua volta sofferente. Siamo quindi di fronte ad una componente ereditaria.

La Psicoterapia è  uno strumento efficace per la risoluzione di quadri fobico-ansiosi, per gli attacchi di panico e per disturbi di elevata gravità, come i Disturbi Ossessivi.

gg-10178688