I disturbi alimentari sono condizioni psicologiche caratterizzate da abitudini alimentari malsane, ossessive o disordinate. I disturbi alimentari si manifestano con sintomi sia emotivi che fisici e comprendono l'anoressia nervosa (fame volontaria), la bulimia nervosa (abbuffata seguita da spurgo), il disturbo da alimentazione incontrollata (abbuffata senza spurgo) e altri o disturbi non specificati (alimentazione disordinata modelli che non rientrano in un'altra categoria).

I disturbi alimentari si verificano più frequentemente nelle culture benestanti rispetto a quelle non benestanti, ma non sono esclusivi dei benestanti. Un numero sproporzionato di persone diagnosticate sono giovani donne adolescenti e ventenni, ma chiunque, compresi i giovani e gli adulti di qualsiasi genere, può sviluppare un disturbo alimentare. I disturbi alimentari spesso consumano ogni cosa, costringendo gli afflitti a concentrarsi sul mangiare (o non mangiare) con l'esclusione di molto altro nella loro vita.

Fattori biologici, pressioni sociali e interpersonali e storia familiare sono alcuni dei fattori associati ai disturbi alimentari. Anche le preoccupazioni legate all'immagine corporea mediata e i tratti della personalità come il perfezionismo e l'ossessività svolgono un ruolo importante nei disturbi, che sono spesso accompagnati da depressione e / o ansia.


Il trattamento è raramente semplice. I disordini alimentari possono creare molteplici problemi medici aggiuntivi e possono persino essere estremamente pericolosi per la vita, richiedendo il ricovero in ospedale e il nutrimento forzato. Spesso ci vogliono squadre multidisciplinari di professionisti della salute - tra cui psicoterapeuti, medici e dietisti specializzati o nutrizionisti - per ottenere il pieno recupero.


Call Now Button