Come imparare a gestire tempi e modi legati all’attivita’ sessuale

L’atto sessuale in se’ e’ un’esperienza unica sul piano delle sensazioni fisiche. Ogni soggetto ha determinate inclinazioni, modi di vivere l’esperienza nel modo migliore. La ricerca del piacere sembra essere ancora il motivo principale per cui donne e uomini tendono a sperimentare la propria sessualita’. Come Psicologi riteniamo utile, con i nostri pazienti, nei casi di problematiche come Eiaculazione precoce, anorgasmia, ecc…, intervenire con una Psicoterapia che possa analizzare a fondo la personalita’ del soggetto che ci interpella e, soprattutto, le sue aspettative piu’ o meno consce rispetto alla vita sessuale.

Fast sex o slow sex?

Secondo alcuni studiosi, inoltre, l’eiaculazione precoce non sarebbe una malattia, ma una situazione naturale e il controllo volontario dell’eiaculazione e’ il risultato di un apprendimento che avviene con l’addestramento. Secondo Leonore Tiefer, sessuologa della New York University non c’è una normalità in questo campo, così come non c’è una “normalità” nel colore dei capelli. Ci sono persone più veloci ed altre più lente.

Quando e’ realmente un problema

Molte coppie vivono con disagio tuttavia questa modalita’ repentina di giungere alla fine del rapporto. Nei casi maggiormente compromessi e’ necessario parlarne con il partner per trovare una soluzione in tempi brevi. In questo senso, oltre alle tecniche di rilassamento che aiutano a ridurre il carico di stress accumulato, vi sono approcci terapeutici che vanno nella direzione di una comprensione profonda del disagio (spesso di natura emozionale) vissuto dalla persona.

index